10_cose_da_verificare_prima_di_lanciare_un_sito

Quando si costruisce un sito con WordPress, ci sono molte cose da verificare prima di lanciare la pubblicazione. Dal controllo dei contenuti alle immagini, al rispetto delle norme ai settaggi dei componenti utilizzati. E’ meglio essere preparati prima di lanciare un prodotto che verrà analizzato da migliaia di occhi. Esperti o no.

1. VERIFICA IL CONTENUTO FINCHE’ NON TI SODDISFA

verifica_contenuto_website

Dovete essere sicuri del contenuto delle vostre pagine. Questo significa controllare e ricontrollare, verificare i collegamenti, rimuovere il contenuto “fittizio” e gli spazi vuoti che non hanno uno scopo.
Vi dovete assicurare anche che i file video si possano visualizzare senza intoppi. Una buona idea è quella di rivedere le immagini, in dimensione e risoluzione, in modo che non risultino troppo ‘pesanti’ al caricamento e valutare se caricare i video sul vostro sito o collegarli come stream da altre fonti (es. Youtube).
Conviene “reclutare” occhi esterni per verificare il tutto e vedere se vi siete dimenticati di qualcosa. Questa rassicurazione vi darà soddisfazione e fiducia a lanciare il vostro sito.

 

2. VERIFICA IL SITO CON DIVERSI BROWSER E TESTA IL FUNZIONAMENTO ‘RESPONSIVO’ CON DIVERSE RISOLUZIONI

verifica_risoluzione_website

Assicuratevi che il sito non abbia incompatibilità con i principali browser, visualizzatelo pertanto con Chrome, Firefox, Explorer e Safari. Al giorno d’oggi è indispensabile che il sito sia perfettamente visibile anche su dispositivi mobili, per tanto navigate sul sito da quanti dispositivi potete. Esistono diversi tool per testare il sito in risoluzione ‘mobile’, oppure si può utilizzare il tool online di Google (Test di ottimizzazione mobile).

3. ASSICURATI CHE LE COMUNICAZIONI AVVENGANO NEL MODO GIUSTO

Verificate che i moduli di comunicazione (form contatti e di raccolta dati) funzionino correttamente, siano impostate le etichette giuste e che inviano ai corretti destinatari. Verificate anche i risponditori automatici, per evitare che gli utenti ricevano delle risposte poco gradite. Controllate che tutti i moduli di contatto, diano la possibilità di tornare ad una pagina di ringraziamento o alla home. Assicuratevi che i link sia interni che esterni siano configurati correttamente, puntino a destinazione esatta e che siano impostati con i giusti tag, in buona ottica SEO.

 

4. PENSA ALLA SEO … MA NON SOLTANTO A QUELLA

Utilizzare un plugin che vi aiuti a configurare i vari aspetti per rendere il sito seo-friendly è una buona mossa. Yoast Seo è un ottimo plugin che vi può aiutare ad iniziare questo percorso già dall’inizio, in modo da non avere un carico di lavoro in seguito. Configurare correttamente il plugin, con le impostazioni migliori per le vostre esigenze e attivare i codici di monitoring dei motori di ricerca proposti, e man mano che si scrivono articoli e pagine, configurare correttamente titolo e descrizione.
Una buona idea sarebbe impedire l’indicizzazione del sito fino a che non sia completato il lavoro di edizione, nel pannello di controllo Admin di WP basta andare su impostazioni – lettura e mettere la spunta su “scoraggiare i motori di ricerca di indicizzare il sito”, e lasciarlo in questo stato fino a che non sarà il momento di lanciare il sito e avviare l’indicizzazione sui motori di ricerca. Ricordate sempre che indicizzare una pagina è veloce, ma rimuoverla completamente dalle indicizzazioni richiede molto più tempo.

 

5. NON DIMENTICARE DI CREARE UN PIANO MARKETING

Implementare l’iscrizione ad una mailing list e creare icone di connessione con i social network, dovrebbe essere parte integrante della creazione del vostro sito web. Consigliamo di inserire il modulo di iscrizione alla mailing list in tutte le pagine che richiedono interazione con i visitatori e icone sociali che permettano una facile condivisione delle pagine e degli articoli. Come saprete, la sensibilizzazione tramite social network è veloce e da feedback immediati delle condivisioni, quindi dopo aver configurato i collegamenti ai pulsanti social, verificate che le pagine dei vostri social collegati, siano impostati per ricevere correttamente gli accessi. Inserire il link alla pagina facebook della vostra azienda e poi scoprire che quella pagina non esiste o non è configurata correttamente darà una pessima impressione di tutto il lavoro fatto sul sito web.

 

6. NON DIMENTICARE LE NORME DI LEGGE

Il modo migliore per fare questo è essere trasparente con i visitatori del vostro sito, questo rafforzerà il senso di fiducia con loro.
Rendete ben visibile la ragione sociale della vostra azienda, partita iva o cod. fiscale e modalità di contatto diretto. Se state costruendo un sito e-commerce assicuratevi di comunicare le misure di sicurezza che avete adottato per il checkout. Se avete bisogno di licenze, informatevi ed acquistatele rendendo disponibili le informazioni ai visitatori. Assicuratevi di avere disponibilità dei diritti per immagini o font utilizzati, se non usate immagini e font ‘Royalty free’.
Infine inserite un banner per avvisare i visitatori delle regole di privacy cui si va in contro se si visualizza il sito e dedicate una paginetta (o articolo) ad elencare tutte le policy di privacy che il vostro sito sta rispettando, facendo anche un servizio di informazione all’utente sull’utilizzo dei cookies.

7. IL DOMINIO E’ IMPORTANTE

Se finora avete lavorato in locale o su un dominio di terzo livello, dovreste pensare di acquistare un dominio ad hoc per il vostro sito (es. www.nomeazienda.it).
Informatevi sui servizi offerti in relazione all’obiettivo che vi siete proposti per il vostro sito, verificate caratteristiche e prezzi e poi acquistate il vostro dominio. Create un database e spostate in esso tutti i dati del vecchio sito. Quindi spostare le cartelle del sito dal vecchio spazio al nuovo dominio, configurando correttamente il file ‘wp-config’ con i nuovi riferimenti di accesso e database. Infine verificate tutte le pagine, che non ci siano link interrotti (sia interni che esterni), che le immagini siano tutte visibili e che i moduli di contatto siano funzionanti.

 

8. HAI BISOGNO DI UN BACKUP

Ora che il vostro lavoro è quasi ultimato, avete bisogno di metterlo in salvo. Effettuare un backup del sito e pianificare un salvataggio periodico dei dati è indispensabile oggi. Un ottimo strumento che può fare al vostro caso è BackupBuddy, un plugin per wordpress che effettua il salvataggio dei dati del vostro sito e pianifica backup periodici.

 

9. PREPARATEVI PER IL LANCIO

lanciare_un_nuovo_sito_web
Quando siete pronti per il lancio del sito, guardate oltre l’aspetto estetico e di contenuto delle pagine. Verificate se i plugin e i temi installati necessitano di licenze da rinnovare. Ogni attività di caching può velocizzare il vostro sito. WP Super Cache, W3 Total Cache, e WP Rocket sono ottimi strumenti che vi aiutano a ridurre i tempi di caching. Questo renderà il vostro sito più veloce. Controllate poi la dimensione delle immagini o dei video caricati e tutto quanto possa rallentare il rendering del vostro sito e quindi penalizzarvi sui motori di ricerca.

10. CELEBRATE IL LANCIO

celebrare_il_lancio_del_sito

Congratulazioni, avete terminato il vostro sito. E’ ora di guardare e far guardare il vostro lavoro a quante più persone sia possibile, per aumentare la visibilità della vostra azienda e del vostro marchio.

 

CONCLUSIONI

Naturalmente la manutenzione del vostro sito non si ferma qui. Assicuratevi di eseguire il backup del sito e configurate l’account di accesso all’amministrazione (se vi lavorano più persone).
Dopo il lancio bisogna ancora configurare Google Analytics, collegarsi con Google webmaster tools. Questo può aiutarvi a ripulire tutto quello che è sfuggito ai vostri occhi finora.

Questa è una lista molto ristretta delle attività da seguire per lanciare il vostro sito, non una guida passo-passo. Ma per ogni dubbio o curiosità, non esitate a contattarci. Webtuo è al vostro fianco!