Webtuo - quanto traffico dai social media

Qualche tempo fa, Hubspot ha realizzato uno studio sui 10 migliori blog su argomenti business del Regno Unito, con lo scopo di capire quanto traffico viene generato dai social media sui siti internet e blog. I dati raccolti sono molto interessanti, soprattutto per chi lavora al posizionamento sui motori di ricerca e chi cerca di portare più visite possibili alle proprie pagine anche tramite pubblicizzazioni sui social media.

Quanto traffico generano i social media verso i siti?

Il dato elaborato da Hubspot è chiaro in questo senso: il 7% del traffico medio dei 50 migliori blog esaminati, proviene dai social media.
La percentuale non è molto alta, di per se, ma se si pensa all’obiettivo dei social, cioè creare comunità di persone e mantenerle nei social, si capisce che elaborando meglio le proprie strategie, si possono avere risultati di gran lunga appaganti.

Consideriamo come esempio una pagina aziendale su Facebook. Lo scopo della pagina è che gli utenti la seguano, ricevano da essa informazioni e aggiornamenti. Possono cliccare sul collegamento al sito web se vogliono acquistare on-line o per avere maggiori info, ma principalmente un visitatore di Facebook vuole far sapere ai suoi amici/contatti che gli piace quel brand/negozio. Questo non genera traffico sul sito (o in minima parte).

Per non parlare poi di Instagram, qui gli utenti possono mettere i like alle nostre foto, ma difficilmente visiteranno il sito web.

Nonostante queste riflessioni, non possiamo fare a meno dei social media, perché è su queste piattaforme che si ha il maggior ‘contatto’ con i clienti. Inoltre tramite i profili dei vostri clienti, potete capirne i gusti, potete personalizzare l’assistenza e creare campagne pubblicitarie mirate (spendendo in modo costruttivo).

Considerando il basso costo dell’investimento sui social, essi devono assolutamente far parte della vostra strategia web, per dare una spinta al vostro sito/blog e confrontarvi in modo ‘reale’ con i clienti. Considerate più produttivo un cartellone pubblicitario o una campagna su social?

Quale social genera più traffico?

Qui la risposta è semplice: Twitter! La motivazione è nella semplicità del sistema, basato su frasi brevi, poche parole che contengono quasi tutte un link ad un articolo o una pagina. Come detto in precedenza lo scopo dei media non è quello di rimandare il visitatore fuori la piattaforma, ma in questa ottica, Twitter permette più agevolmente la visita degli utenti dalla piattaforma social al nostro sito/blog.
Dai numeri dell’analisi di Hubspot, risulta che i 10 blog più influenti del Regno Unito pubblicano in media 2 post al giorno su Facebook, mentre se si parla di Twitter la media sale a 7 post al giorno. Ovviamente sono solo numeri in quanto molti siti pubblicano anche più di 2 post al giorno ma non hanno lo stesso successo. Il segreto è nel contenuto che deve essere interessante e mirato.

Quali sono i contenuti migliori?

Sembra il segreto di pulcinella eppure i contenuti migliori, ovvero quelli più seguiti, sono quelli che insegnano a fare qualcosa, i cosiddetti tutorial. Quindi pensate a quello che i vostri visitatori vorrebbero imparare a fare da voi e scrivetelo sotto forma di lista, perché così il contenuto arriva prima all’attenzione del visitatore e risulta più facilmente condivisibile.

Il lavoro quindi non si ferma alla creazione del blog, della pubblicazione degli articoli o alla loro condivisione sui social, ma bisogna ragionare cercando di ottenere gli obiettivi sfruttando le peculiarità delle piattaforme che (per loro natura) non sono creati per facilitarci il compito, ma studiando il loro comportamento possiamo sfruttare a nostro vantaggio le loro potenzialità.

Vuoi sapere come integrare al meglio i social network al tuo sito?
Contattaci